Tuesday, May 22, 2018

BMW R 1200 HP2 CLASSIC



Se come annunciato BMW Motorrad nel futuro prossimo abbandonerà lo sviluppo della gamma R raffreddata ad aria e quindi in pratica tutte le CLASSIC,  i Biemmevuisti appassionati di queste motociclette si troveranno di sicuro disorientati.
A meno che la Casa dell'elica non sorprenda tutti con una rinnovata serie di motociclette di gusto tradizionale ma dotate del propulsore raffreddato a liquido.
E a fare da apripista a queste nuove NINE-T potrebbe presentare addirittura una super performante HP2, dotata del meglio della tecnologia BMW e confezionata con tutti i particolari cari ai cultori delle Cafè Racer.
Un gioiello a tiratura limitata che prefigurerebbe il modello di serie della nuova gamma CLASSIC.

OBIBOI.


Thursday, May 17, 2018

SUZUKI SV 650 VALLELUNGA



Era il 1973 ed in Italia gli appassionati di moto erano tutti entusiasti per le gare delle "derivate di serie", praticamente le migliori maximoto ( così si diceva allora), che chiunque poteva acquistare dal concessionario, che con poche modifiche potevano partecipare ad appassionanti gare di durata ( oggi le chiamiamo ENDURANCE) su tutti i maggiori circuiti Italiani.
Forte il supporto a questi piloti da parte degli importatori nazionali delle Case, che a volte per rendere più competitive le loro moto, facevano omologare pezzi speciali ( in un numero minimo stabilito di pezzi) per poter avvantaggiare i loro piloti.
l'importatore Italiano di SUZUKI che si chiamava SAIAD, era particolarmente attento a supportare il Marchio attraverso tutte le competizioni , allestendo spesso versioni da gara delle sue moto da vendere ai privati.
Così fu pure per la 750 GT, modello di punta della Casa Nipponica, che nata come moto puramente stradale, divenne un animale da corsa dopo le appropriate cure e ottenne anche il benestare ufficiale della SUZUKI che la introdusse in gamma.
La tricilindrica due tempi dopo la preparazione SAIAD perse oltre 40 KG di peso e guadagnò parecchia potenza che oltre alle modifiche a ciclistica e sovrastrutture, le permisero di vincere all'esordio sul circuito romano di Vallelunga, da cui prese poi il nome.
Oggi sembra che le moto quantomeno dal look da ENDURANCE siano nelle grazie degli appassionati, per cui potrebbe essere un'ottima idea per SUZUKI, quella di approntare sulla base della sua SV 650 una serie di moto che con modifiche non particolarmente difficoltose, ripropongano le tipiche linee Seventies della sua mitica GT 750 VALLELUNGA.
Si otterrebbe una sportiva assai godibile e facile ma dal fascino sconosciuto al modello di partenza e perfettamente in linea con le ultime tendenze .
Chissà




OBIBOI.

Thursday, May 03, 2018

ROYAL ENFIELD TWIN SCRAMBLER SPORT/CLASSIC



Un nuovo modello con grandi velleità di successo per ROYAL ENFIELD !
Basata sulla nuovissima  base tecnica della sua bicilindrica 650, si tratterebbe di una SCRAMBLER dallo stile tradizionale, ma che declinata in due varianti, strizza l'occhio sia agli amanti del mondo Seventies, che a coloro che vorrebbero una moto dal classico taglio ....Britannico!
Perchè ricordiamo che la Casa Indiana fonda le sue radici nel Regno Unito, dove tra l'altro ha sede uno dei suoi Centri di Ricerca e Sviluppo.
La moto si presenta molto ben dimensionata e adatta anche alla clientela Europea e Nordamericana, molto più delle sorelle stradali, un po troppo ...compatte, per i motociclisti occidentali.
Sospensioni ,ruote e freni di qualità e dimensionamento decisamente buoni e finiture di ottimo livello per un prodotto che vuole decisamente dire la sua in ambito Internazionale.
La SPORT è chiaramente dedicata ad un pubblico più giovane e trendy, con tutte le finiture in nero satinato ed i colori sgargianti che vogliono rimandare le atmosfere della Swinging London, più seriosa e compassata la CLASSIC, con le parti in metallo lucido e più adatta ad un gentleman rider amante delle vecchie care moto  Inglesi,.....anche se sono.... Indiane.
Le attendiamo anche sulle nostre strade!

OBIBOI.

Thursday, April 26, 2018

DUCATI DESMOSPIRIT PROJECT Phase One


DESMOSPIRIT sarebbe il nome di un programma di trasformazione /personalizzazione  dedicato alla DUCATI SCRAMBLER.
Esso si prefiggerebbe, tramite progetti dedicati, di cambiare in modo radicale l'impatto estetico ed anche "filosofico", del popolare modello .
Trattandosi di componenti appositamente studiati, consentirebbero di cambiare completamente faccia alla moto, sostituendo le componenti originali, con il kit opportunamente studiato, senza alcun tipo di intervento irreversibile.
Questo consentirebbe al proprietario di avere in pratica sulla stessa moto due tipologie molto diverse, con una spesa affrontabile e con la garanzia che i nuovi pezzi siano stati accuratamente studiati e testati.
Naturalmente saranno innumerevoli le possibilità di integrare la trasformazione con componenti via via più tecnologiche e funzionali a seconda dei gusti e delle possibilità economiche.
Il kit "base" o  Phase One, sarebbe costituito da serbatoio, sella , coda, parafango anteriore e manubrio, quindi a carattere quasi esclusivamente estetico, che cambierebbe il look della SCRAMBLER in maniera assolutamente decisa, trasformandola in una stradale sportiva e donandole una aggressività  certamente non riscontrabile nel modello di serie.
Il Kit plug & play sarebbe inizialmente fornito con i colori della DUCATI MotoGP, ma molte altre livree sono previste nel prossimo futuro.
Attendiamo sviluppi.

OBIBOI.







Friday, April 20, 2018

DUCATI DESMOSPIRIT SUPERSPORT S & STREETFIGHTER F


Potrebbe chiamarsi DESMOSPIRIT, il programma  di estrema personalizzazione che DUCATI andrebbe ad approntare per dare ai propri clienti la possibilità di avere sulla base della propria moto caratterizzazioni estetiche affascinanti e particolari, ma studiate direttamente dai suoi specialisti e quindi certificate dalla fabbrica.
Componenti di alta qualità costruttiva che possano essere montate sui modelli a cui sono dedicati, senza modifiche irreversibili di nessun tipo, ma che possano diversificare in maniera più o meno pesante a seconda dei gusti e delle possibilità economiche, la moto dell'utente dal modello,..di serie!
Il modello ideale, data la nitidezza costruttiva e la relativa semplicità meccanica , per questo programma sarebbe senza dubbio la SCRAMBLER, che consentirebbe di essere trasformata mediante appositi kit, in una leggera e coinvolgente SUPERSPORT, con tanto di mezzi manubri, pedane arretrate e mezza carena oltre naturalmente a serbatoio ,codino e puntale , o anche la ancora più facile conversione in una piccola STREETFIGHTER, che comporterebbe solo la sostituzione dei componenti della carrozzeria.
Ovviamente se queste componenti di indole sportiva, venissero montate sul modello SCRAMBLER CAFE' RACER, avrebbero un impatto estetico maggiore, data la presenza delle ruote con cerchi da 17", ma comunque tutti i kit sarebbero studiati per essere plug & play su tutti i modelli SCRAMBLER.
Una ottima opportunità anche per chi avesse già in garage la moto da qualche anno e che potrebbe aver voglia di vederla in una veste nuova e molto attraente.
Stay tuned !

OBIBOI

Wednesday, April 04, 2018

KAWASAKI Z 900 RSR ENDURANCE CONCEPT


Visto che finalmente anche KAWASAKI ha deciso che sia veramente una buona idea guardare al suo glorioso heritage, sfornando la splendida Z 900 RS, crediamo che molto presto la famiglia delle verdone vedrà altri modelli che strizzino fortemente l'occhio a periodi felici e modelli mitici.
E come avvenne negli anni 70 dopo la commercializzazione della prima formidabile 900, quando furono innumerevoli le moto che prendendo le mosse da quel modello furono elaborate in forma più o meno ufficiale per farne motociclette da competizione, anche oggi stante il trend tra gli appassionati del genere ENDURANCE, KAWASAKI cavalcando l'onda potrebbe segnare un ottimo punto a favore della sua rinnovata creatività, presentando per prima una moto di serie da ENDURANCE....classica!
Fortemente ispirata alle KAWASAKI di Godier e Genoud che dominarono le competizioni più importanti di metà Seventies, questo CONCEPT tecnicamente gemello della RS, se ne distacca decisamente come filosofia e come estetica, presentandosi come una vera racer da durata come quelle di quel periodo.
Forme basiche, dettate solo dalla funzione, con il gruppo sella serbatoio monoscocca, l'ampio cupolino e il codino che risponde alla "moda" aerodinamica dell'epoca, ma che non possono che affascinare il vero appassionato.
Vediamo se dopo la possibile presentazione del modello concettuale, la Casa Nipponica avrà effettivamente il coraggio di proporla sul mercato,........incrociamo le dita!

OBIBOI.

Thursday, March 29, 2018

DUCATI SUPERDESMO R CONCEPT



Una vera DUCATI sportiva, anzi supersportiva, ma che risponda ai canoni delle motociclette di una volta.
Quindi in primo luogo leggerezza, tenuta di strada perfetta,  meccanica di raffinata semplicità ,concretissima e comprensibile,.potenza,...quanto basta!
Una moto che abbini semplicità monastica e look grintoso e racing.
Bella e...possibile, con il motore ad aria della SCRAMBLER ma con qualche cavallino in più, telaio in tubi come la sorellina da passeggio, ma con sospensioni e freni di grande qualità,....con la sicurezza non si scherza.
Una grafica che più corsaiola non si può ( ma ci sarà anche la versione S, più sobria)  e...via a caccia di quadricilindriche sui percorsi  da mistostretto!
Pura essenza di.......DUCATI  Super Sport ...vecchia scuola!

OBIBOI.